Scheda informativa Forte Romano

L’insediamento romano e il castello tardoantico di Boppard


Il centro storico di Boppard si caratterizza per le possenti mura turrite di un castello di epoca romana, considerate una delle cinte murarie meglio conservate presenti in Germania. Nonostante i pesanti danneggiamenti subiti durante la costruzione della ferrovia nel 1895, le mura arrivano tuttora fino a nove metri di altezza.

Foto 1 Le tracce di insediamenti romani presenti nella valle Mühlbachtal del Medio Reno, punto strategico situato tra le regioni Taunus e Hunsrück, risalgono al I secolo d.C. L’area offriva i migliori presupposti come crocevia per il transito di carichi pesanti provenienti dalla vicina regione Hunsrück nonché per il trasporto delle merci tra la via di terra e il fiume.

Foto 2 Le fonti storiche risalenti al II e III secolo, tra cui la Tabula Peutingeriana, copia medievale di un’antica carta romana, menzionano l’insediamento con il nome di Bouboriga o Bontobrice. Il nome rimanda evidentemente al centro abitato Boudobriga di origine celtica, pertanto di epoca preromana, nella Valle del Reno. Si presume che questo insediamento fosse costituito da più fattorie isolate sparse nel territorio.

Foto 3 I reperti del villaggio romano, in latino vicus, rimandano a una fiorente epoca compresa tra il I e III secolo dopo Cristo. Non essendo stati rinvenuti resti del IV e V secolo appartenenti a questo insediamento romano non fortificato, è possibile ipotizzare che il centro abitato più tardo sia nato all’interno della fortificazione situata a circa un chilometro di distanza.


Foto 4 Successivamente all’arrivo delle truppe di Cesare sulle sponde del Reno, attorno al 50 a.C., la regione del Medio Reno rimase per oltre 400 anni sotto il controllo romano. Verso la fine del I secolo d.C. il Limes romano, barriera eretta a destra del Reno, proteggeva la provincia romana che si estendeva lungo il Reno e la Mosella. A partire dal III secolo d.C. furono gli scontri militari tra Romani e Germani a determinare le sorti delle province romane situate nei pressi del confine.

Foto 5 Attorno al 260 d.C. i Romani furono costretti ad arretrare, abbandonando il Limes e il confine lungo il Reno. Durante il regno dell’imperatore Giuliano, nel IV secolo, anche a Boppard, quale centro di scambi commerciali e base militare, furono realizzate possenti opere di fortificazione.

Foto 6 Il castello tardoromano di Boudobriga è situato in riva al Reno, in un punto al riparo dalle inondazioni.


Foto 7 La cinta muraria consisteva in un rettangolo lungo 308 x 154 metri, con 28 torri semicircolari.

Foto 8 Entro la cinta erano presenti due grandi edifici a graticcio con doppia navata, probabilmente adibiti ad alloggi per i soldati.

Foto 9 Attorno alla metà del IV secolo, all’interno del castello era presente un grande bagno militare di 50 m, posto lungo il lato settentrionale del muro di cinta. Al termine della dominazione romana sul Medio Reno e fino al V secolo l’impianto era ancora in uso. Proprio in quel periodo Alemanni e Franchi costringevano i Romani a ritirarsi definitivamente.

Facebook
Instagram
Anreise planen
Stadtplan
Service
Wetter